Intervista Radiofonica – Radio Interview

Ecco un sunto della mia intervista radiofonica su Radio Verona Live Social, scusate per le occhiaie!!!! Non sono riuscita a dire tutto quello che avrei voluto, ma spero di aver trasmesso l’amore per questo lavoro!!!!

Annunci

“Through Children Eyes” Murals Part 1

On November the 27th, a friend of mine called me to ask me if I were interested in an article he found on the local newspaper. He sent me a picture labeled: “How to decorate Enel Electrical Power Cabin – Contest Kick-off”. I double-checked, just to be sure, and the article talked indeed about a contest set by San Giorgio and Bigarello districts together, in order to enhance the general appearance of those sad Electric Cabins outdoor, decorating them with some sort of murals. There was a phone number, and I called it immediately.

They talked me about the project: the realization of two murals on two different groups of cabins, located in a central square in town. Artists were free to choose whatever subject they like for the murals, and there was only twelve days left …not bad if considered that I am super slow at painting!

Ideas started rolling on my mind, and I began wondering about something peaceful and joyful: the world seen with childhood eyes. My Little Prince open my eyes, actually!

I sent the work and waited, and waited again. Time flied and I had no news for a while, until a phone call announced me that, unfortunately, I did not win the main prices, but the jury did really appreciated my project, so they asked for more cabins to decorate! I was enthusiastic about that: I finally managed to paint at my hometown! As an artist I travel around the world, I paint everywhere, but any time there is a Street Art event at home, I am not considered, and I am always sad and disappointed about this.

But now…my Cabin is right behind a playschool, perfect match for the subject. Title of the mural is: “through children eyes”, the world seen and painted by them. In fact, there are kids the paint what their minds tell them, and so there come famous stories: a blond Snow White, the “break a leg” legend, a Saint George who does not kill, but become friend of the dragon…

Many curious, now, stop by and enjoy the picture. Well…I completed my quest!

Il 27 Novembre 2016 un amico, mi contatta chiedendomi se mi interessava un articolo che aveva trovato sul quotidiano locale, e mi gira la foto dove leggo ‘Come colorare le cabine Enel – Parte il Concorso’ leggo bene, parla appunto di un concorso lanciato dall’Unione dei Comuni San Giorgio e Bigarello, per riqualificare l’estetica, tramite dei murales di queste tristi cabine collocate sul territorio comunale. C’è un numero di telefono e chiamo subito!

Mi spiegano il progetto, realizzare due murales per due blocchi di cabine in una piazza centrale del paese, i soggetti sono liberi, e rimangono solo 12 giorni per il progetto…e pensare che io sono lentissima!!!

Le idee cominciano a ronzarmi in testa, e da subito mi viene in mente qualcosa di pacifico, di benevolo, il mondo con la spensieratezza di un bambino, il mio Piccolo Principe mi apre gli occhi!

Consegno e aspetto….e aspetto….i mesi passano e non si sa nulla finchè una telefonata mi annuncia che purtroppo non ho vinto i due premi principali, ma il mio progetto è piaciuto, e decidono di chiedere altre cabine da dipingere!!! Ne ero entusiasta, finalmente potevo dipingere a casa mia!!! Giro il mondo a disegnare,ma quando ci sono eventi di Street Art nella mia città non vengo mai presa in considerazione, e mi dispiace molto…

La mia Cabina è accanto ad un asilo nido, perfetto per il mio soggetto !!! Il titolo del mio Murales è :” Attraverso gli occhi dei bambini” il mondo visto e disegnato da loro, infatti vi sono dei bambini che disegnano ciò che la loro mente pensa, e così ci sono le storie famose, una Biancaneve bionda, la leggenda di ‘In bocca al lupo’, un San Giorgio che non uccide ma diventa amico del Drago….

Molti curiosi si fermano e si compiacciono del disegno, bene, sono riuscita nel mio intento!!!

 

CREDITI:

Cosplay Models: Giulia Boscovecchio

Photo Cosplay: Manuel Moggio

Translate: Acerbo Lorenzo