Primo Premio a Baltimora!

Here I am, back from my last experience in US.From 8th to 10th September, the Madonnari’s event took place in Little Italy, a cozy area of Baltimore, which is full of typical Italian bars and restaurants – I really felt like home!!After an exhausting trip, I stopped at “Germano’s” where, together a gorgeous pasta “Cacio e Pepe” (chees with pepper), the event organizer Cyd Wolf and a jazz gig were waiting for me.This cultural mix of sounds and flavors was really thrilling me!! (Eccomi di ritorno dalla mia ultima esperienza in terra Americana. Dall’8 al 10 settembre a Baltimora, nel Maryland, si è svolto l’evento dei Madonnari nel quartiere di Little Italy, e come dice il nome è appunto una zona deliziosa di locali e ambienti tipici italiani, insomma ,mi sentivo a casa!! Dopo un viaggio estenuante la prima tappa è stata nel locale di Germano, (Germano’s) dove, mangiando una fantastica pasta cacio e pepe, mi aspettava l’organizzatrice Cyd Wolf ed una piacevole orchestrina Jazz. Questo misto di saperi, suoni e culture cominciava già a piacermi!)

The night in the Germano’s Restaurant, good food….and good Music (Jazz)

The following morning, the actual event started around 11.00 a.m. After tents were settled to create sun and rain cover, we finally had chalks by the hands and were ready to start! (Il mattino seguente inizia l’evento vero e proprio, verso le 11 dopo l’allestimento delle tende per ripararci da sole e piogge abbiamo preso in mano i gessi!)

This year’s topic was “Freedom”.

I wanted to pay tribute to the “Black Mamba’s – Anti Poaching Unit”, a group of women from South Africa, who fight with weapons to protect animals from poachers.It’s a topic which I really felt mine: freedom and the life of every living being. (Il tema di quest’anno era la: libertà. Io ho voluto rendere omaggio alle Black Mamba’s – Anti-Poaching Unit, un gruppo di donne del Sud Africa che lottano armate, per difendere gli animali dai bracconieri. Un tema che sentivo molto, la libertà di vita di ogni essere vivente..)

 

My sketch for Baltimora Festival “Black Mamba’s”

People were touched and gave me very satisfying feedback. They appreciated my choice and sometimes I recognized moved sights. Afro-Americans were mostly moved, maybe because of the topic or because of my respect towards them. Even though it’s been tiring, three working days run really fast among smiles, fatigues and hugs with old and new friends. ( Ho avuto un riscontro molto emozionato e gratificante dalla gente, che ha apprezzato molto questa scelta, e a volte mi sembrava di scorgere un po’ di commozione in alcuni sguardi, soprattutto dagli afroamericani, non sono sicura se per il tema o per il rispetto verso di loro.Le tre giornate di lavoro, anche se stancanti sono letteralmente volate, tra le fatiche, i sorrisi, gli abbracci con gli amici vecchi e nuovi.)

My victory was the icing on the cake: first prize for Contemporary Arts!! ( La ciliegina sulla torta è stato vincere il primo premio nella categoria Arte Contemporanea!)

My work: “Black Mamba” Chalk on street 3×2,8 mt Photo by Sharyn R. Chan

It’s been a wonderful experience, with just a black spot due to all friends fighting against Irma hurricane. I watched the news and the images were just terrifying…( Un esperienza meravigliosa, incrinata solo dal pensiero degli amici che nelle stesse ore stavano lottando contro l’uragano Irma, seguivo i notiziari e le immagini erano terribili….)

Now I’m back home, even though my mind and my heart are still in Baltimore and will stay there for some time longer! ( Ora sono a casa, anche se la mia mente ed il mio cuore saranno a Baltimora ancora per qualche giorno!)

I’d like to thank Cyd Wolf to inviting me, under the advise of my dear friend Vera, and all sponsors: Germano’s Piattini and Cabaret; Blanc Noir Bed&Breakfast; Segs in the City; Aldo’s Ristorante Italiano; Amicci’s of Little Italy; Boston Little Italy Restaurant and Sports Bar; Cafè Gia Ristorante; Pane e vino; Chiapparelli’s Italian Restaurant; Ciao Bella Italian Restaurant; La Tavola Ristorante Italiano; Little India; Sabatino’s Italian Restaurant; Vaccaro’s Italian Pastry Shop; Tagliata and Sotto Sopra.

Many thanks also to the great artists from Florence: Francesca, Flavio and Tomo and to the new entry Andrea.

Also, big thanks to Michael Kirby, who led us through the city sightings in the few spare hours before our leaving.

(Ringrazio Cyd Wolf per avermi invitata sotto suggerimento della mia amica/collega Vera tutti gli sponsor che hanno reso possibile l’evento: Germano’s Piattini and Cabaret; Blanc Noir Bed&Breakfast; Segs in the City; Aldo’s Ristorante Italiano; Amicci’s of Little Italy; Boston Little Italy Restaurant and Sports Bar; Cafè Gia Ristorante; Pane e vino; Chiapparelli’s Italian Restaurant; Ciao Bella Italian Restaurant; La Tavola Ristorante Italiano; Little India; Sabatino’s Italian Restaurant; Vaccaro’s Italian Pastry Shop; Tagliata e Sotto Sopra.

I fantastici artisti di Firenze Francesca, Flavio e Tomo e la new entry Andrea.

Ringrazio tantissimo Michael Kirby, per averci accompagnato a vedere un po’ la città nelle poche ore rimaste prima della partenza.)

The article on Local Newspaper in Mantova: Gazzetta di Mantova 19 Settembre 2017:

Newspaper Gazzetta Di Mantova

http://gazzettadimantova.gelocal.it/tempo-libero/2017/09/18/news/la-madonnara-ketty-grossi-trionfa-al-concorso-di-baltimora-1.15871542?ref=fbfma

 

 

 

 

 

Annunci

Pigotta d’Artista. My ‘Mantua’

Qualche mese fa, curiosando sulla mia bacheca di Facebook, uno ‘status’ aveva attirato la mia attenzione. Si invitavano gli Artisti Mantovani, e non, ad aderire all’evento “Pigotta d’Artista – Artisti per UNICEF “. Si invitavano tutti gli artisti, di ogni disciplina (pittori, scultori, fotografi, etc, etc) e di ogni stile a decorare una Pigotta o a realizzare un’opera su questo tema e a farne dono all’Unicef che provvederà a metterla all’asta per finanziare le sue attività volte ad aiutare l’infanzia.

Per chi non lo sapesse la Pigotta è diventata bambola ufficiale dell’UNICEF Italia nel 1999. Ma la prima Pigotta è stata realizzata da Jo Garceau del Comitato Provinciale UNICEF di Milano già nell’88. La sua storia è ricca di iniziative e successi importanti che hanno contribuito ad aiutare, ad oggi, 800.000 bambini nel mondo.

L’iniziativa mi aveva subito colpito ed ho deciso di aderire. Inizialmente volevo realizzare un opera a gessetti a terra, ma poi ho deciso di contribuire con la mia Pigotta personalizzata.

Ed ecco la ‘nascita’ della mia Mantuaho voluto omaggiare la mia città chiamandola come la Profetessa, che, secondo la mitologia fuggì da Tebe e arrivò, dopo lungo errare, nel territorio, allora completamente palustre, che oggi ospita la città. In questo luogo creò un lago con le sue lacrime; secondo la leggenda queste acque avevano la magica proprietà di conferire capacità profetiche a chi le beveva. Manto avrebbe incontrato e sposato la divinità fluviale Tybris (il Tevere ) re dei Toscani, e il loro figlio Ocno (detto anche Bianore) avrebbe fondato una città sulle sponde del fiume Mincio chiamandola, in onore della madre, Mantua. Questa versione mitica della fondazione della città di Mantova è riportata nell’Eneide di Virgilio.

Mantua rispecchia la natura in cui è nata, ha gli occhi color del cielo, i capelli di nuvole ed è alta dalla terra al cielo. Il suo cuore è racchiuso da un fior di loto, mentre un airone ne difende il bagliore.

Queste Pigotta, come tutte le altre sarà messa all’asta,  DOMENICA 6 NOVEMBRE 2016 , BISOGNA REGISTRARSI ENTRO LE 15 ALLA CAPPELLA DEL MUSEO DIOCESANO, OPPURE POTETE PARTECIPARE SEGUENDO L’ASTA ON-LINE SUL SITO WWW.LASERINVEST.COM e il ricavato verrà interamente devoluto a Unicef.

 

A few months ago, I was checking my Facebook wall, when a particular post attracted my attention. All artists, whether from Mantova or not didn’t matter, were invited to participate to “Pigotta d’Artista – Artisti per UNICEF “.

All artists, performing on any visual discipline (painters, sculptors, photographers, etc) and with any style, were asked to decorate a Pigotta or to create an artwork on this subject and to donate it to Unicef. Unicef would thereafter auction the work to finance their activities for children’s care.

For those who don’t know, a Pigotta has become the official doll in Itay since 1999. The first Pigotta has been realized by Jo Garceau from the Local Unicef Committee of Milan back in 1988. Her history is rich with events and important success, which, up to today, had already helped 800.000 children around the world.

The initiative touched me immediately and I decided to participate. Initially I wanted to realize an artwork with chalk on street, but I finally preferred to create my own personalized Pigotta.

This is how my Mantua was born.

I wanted to pay homage to my hometown by naming my creation after the ancient Prophetess, who, according to mythology, run out of Tebe to arrive in a swampy land, on which nowadays grows the city of Mantova. In this place she cried so much that she created a lake with her tears and the legend says these waters had the power to give prophetic abilities to those who drunk it.

Manto met and married Tybiris (the divinity of Tevere river), king of Tuscans and their son Ocno, also named Bianore, was said to have built a city on the river of Mincio calling it after her mother, Mantua.

This version of the mythological origin on the city has been told on Virgilio’s Eneide.

Mantua reflects the city in which she was born: she has blue-sky eyes, cloudy hair and she is ground-to-sky tall. A lotus flower embraces her heart, whether a heron fights for her brightness.

This Pigotta, like all the others will be auctioned, Sunday, Nov. 6, 2016, we MUST REGISTER WITHIN 15 TO THE CHAPEL OF THE DIOCESAN MUSEUM, OR YOU CAN PARTICIPATE IN FOLLOWING THE ON-LINE AUCTION SITE WWW.LASERINVEST.COM and the proceeds will be donated to Unicef.

 

Art Chalk!

If you want to know the chalk art, not just street art as I do, but also pastels, tools … this book is for you!
Tracy Lee Stum will guide you in this universe and you will also find some of my works !!

Edit. Rockport Pub
Available through her website at tracyleestum.com
or Amazon — con Tracy Lee Stum e Ketty Grossi

Blumberg StreetArt Festival

Return to Blumberg is like coming home for me, between old friends, the legendary Clemens, the place, the hospitality … all excellent, as was the beer !!!!
This time I decided to make a tribute to the great director Hayao Miyazaki, specifically his ‘Laputa – The Castle in the Sky’.
I made a painting anamorphic, with respect to the project I had to make a change because I found a manhole in the middle of the space I needed, so I used it to my advantage. And the robot Guardian comes out of the manhole of Blumberg!

Tornare a Blumberg è come tornare a casa per me, tra vecchi amici, il mitico Clemens, il posto, l’ospitalità…tutto ottimo, come la birra!!!!
Questa volta ho deciso di fare un omaggio al grande Regista Hayao Miyazaki, precisamente alla sua ‘Laputa – Il Castello nel Cielo’.
Ho realizzato un dipinto anamorfico, rispetto al progetto ho dovuto fare una modifica perchè mi son trovata un tombino in mezzo allo spazio che mi serviva, così l’ho usato a mio vantaggio. E il robot Guardiano esca dal tombino di Blumberg.

International Street Art Festival – Brande – Denmark

For the first time I went to the festival in Brande, Denmark. The hospitality was just very warm. I felt at home.
My design was “Fairy to Nature”
Tempera, acrylic and chalk mt 3×2.5
Unfortunately the rain did not allow me to treat him better, eliminating the last day of work.
Thanks to the people of International Street Art Festival – Brande, Lions and my sponsor made the festival possible.
Thanks to our friends with whom we shared coffee, songs and laughter while outside it was raining on our designs.

 

Per la prima volta sono stata al festival di Brande, in Danimarca. L’ospitalità è stata subito molto calorosa. Mi sentivo a casa.

Il mio disegno era “Fata alla Natura ”
Tempera, acrilico e gesso mt 3×2,5
Purtroppo la pioggia non mi ha permesso di trattarlo al meglio, eliminando l’ultimo giorno di lavoro.
Grazie per la gente di International Street Art Festival – Brande, i Lions e il mio sponsor per reso possibile il festival.
Grazie ai nostri amici con i quali abbiamo condiviso caffè, canzoni e risate mentre fuori pioveva sui nostri disegni.

“Un Canto del Tempo” – Eventi in Libreria

1452038_606054639454466_662315236_n

 

 

Per il ciclo Eventi in Libreria esporrò alcuni dei miei lavori pittorici alla Libreria IBS di Mantova (via Verdi, 50 ) .

Vi aspetto Venerdì 11 Marzo alle ore 18,  grazie alla moderatrice e storica dell’Arte Paola Artoni, vi parlerò un pò delle mie esperienze lavorative!

 

Ed ecco alcune fotografie della serata!

Houston Via COlori

 

This year the festival is 10 years old, and I was honored to have been invited to celebrate the event.

Local and international artists will perform for you!

Other info: http://centerhearingandspeech.org/via-colori/

#chalk #streetart #houston #italy